Un nuovo Presidente per i Cavalieri del Mark

Cari amici,

lo scorso 10 ottobre si è svolto il Consiglio Direttivo della nostra associazione, che ha recepito le mie dimissioni dalla presidenza dell’associazione che ho fondato in favore del nuovo presidente, Gianfrancesco Torcianti. In foto potete vedere il simbolico passaggio della bandiera da un Presidente a un altro, da un custode a un altro. Rimarrò comunque uno dei membri del Consiglio Direttivo fino alla naturale scadenza dello stesso, nei primi mesi del 2022. Di seguito ecco la mia lettera di dimissioni, che il Direttivo mi ha chiesto di pubblicare:

Ai fratelli del Consiglio Direttivo,
ai fratelli e alle sorelle tutti, soci dell’associazione dei Cavalieri del Mark

Carissimi,
il nostro percorso insieme ha avuto inizio quando ho fondato questo gruppo nel settembre 2015 e nel gennaio 2016 si è costituito come associazione. Oggi, nell’ottobre del 2020, chiedo al Consiglio Direttivo di accettare le mie dimissioni in quanto, nei prossimi anni, non potrò più occuparmi di questa nostra Casa Comune, dato che a gennaio inizierò un percorso di discernimento vocazionale nell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini. Fino alla fine di quest’anno e per tutto il prossimo rimarrò al fianco del Presidente che il Consiglio Direttivo eleggerà, poi, a scadenza del mandato del Direttivo a fine 2021 – inizio 2022, tenterò in ogni modo di continuare ad aiutare il Presidente che l’Assemblea dei Soci eleggerà. Sicuramente non smetterò di fare parte di questa associazione, che per me è una famiglia vera e propria.
Ci sono molte cose che vorrei dirvi, ma quello che non dovete mai dimenticare è il fatto cardine della nostra associazione, ovvero, le circostanze della sua origine. Essa nasce per rappresentare un gruppo ed essere il suo strumento al fine della realizzazione di progetti che, senza le risorse economiche e burocratiche che l’associazione possiede, il gruppo non potrebbe né organizzare né realizzare. Ecco, la funzione dell’associazione dei Cavalieri del Mark risiede nel servizio a un progetto. Quale? Quello della Casa Comune più grande di cui, Casa Comune essa stessa, fa parte, che è il mondo tolkieniano italiano e mondiale. L’associazione dei Cavalieri del Mark deve servire i tolkieniani tramite la cultura e la conoscenza, ma soprattutto continuando, attraverso di esse, a propagare lo spirito originario, che è la fraternità. “Fratelli tutti” dicono San Francesco e la nuova enciclica del Papa, e se l’associazione serve un gruppo è perché serve a un gruppo, allora serve il gruppo, che è un gruppo in quanto in esso vige l’amore, un amore fraterno.
L’amore fraterno si nutre, principalmente, della carità. Per svolgere il suo lavoro, l’associazione ha bisogno di quei sei grandi pilastri su cui il nostro vicepresidente Dante Valletta la fondò, con mio piccolo contributo: fede, speranza, carità, umiltà, pietà e ragione. La ragione di capire la verità e la pietà per non usarla come un’arma; l’umiltà per rimanere sempre piccoli come gli Hobbit e la carità perché questa umiltà non diventi ostentazione di sé; la speranza per immaginare i traguardi più grandi e la fede per avere il coraggio di aspirarvi. Ma, come diceva San Paolo, più grande di tutte è la carità, perché come senza la carità l’umiltà diventa ostentazione, tutto il resto muta in un vuoto formalismo. Nella memoria perenne che ci sono cose che non possono essere capite solo con il cervello, ma serve soprattutto il cuore. E questa è la misericordia.
Che il Signore ci accompagni lungo il nostro pellegrinaggio terreno e che le nostre strade non si dividano mai, per quanto la distanza nello spazio e gli impegni temporali possano allontanarci.
Il Presidente
Giuseppe Scattolini

Concludendo, faccio i miei migliori auguri a Gianfrancesco, neoeletto Presidente, e chiedo a tutti i credenti che ci seguono e vogliono bene alla nostra associazione di pregare per noi: per me, perché il mio percorso di discernimento possa giungere a buon fine nell’abbraccio del Signore, e per l’associazione, affinché possa andare avanti molti anni nel suo lavoro costante e sincero. Per quanto mi riguarda, fin dal primo momento non ho desiderato che lasciare questa carica e vedere questa famiglia da me fondata camminare con le sue gambe, ed è bello constatare come noi non siamo il centro del mondo, ma solo piccoli Hobbit che fanno parte di una storia molto più vasta.

2 pensieri riguardo “Un nuovo Presidente per i Cavalieri del Mark

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: